Mercoledì, 20 Novembre 2013 15:55

Fotografie storiche

Sono davvero numerose le fotografie storiche che l'artista siracusano Angelo Maltese scattò nel corso della sua vita. Queste meravigliose fotografie storiche sono state suddivise per temi in modo da rendere più semplice ed organica la fruizione. Nel 1914, quando aveva meno di vent'anni, Angelo Maltese produsse delle fotografie storiche delle rappresentazioni classiche al teatro greco che già mettevano in risalto il suo grandioso talento artistico. Da quando, nel 1920, Angelo Maltese aprì il suo studio fotografico, la vasta produzione di fotografie storiche fluì ininterrotta fino al triste giorno della sua scomparsa, il 26 gennaio del 1978. Dal folclore al fascismo, dalla guerra ai mestieri di un tempo, senza trascurare i paesaggi, i monumenti e i personaggi famosi, le fotografie storiche di Angelo maltese rappresentano un quadro artistico e sufficientemente esaustivo del secolo scorso. Tra le fotografie storiche sono i ritratti, così altamente espressivi dell'animo umano, a cui la sensibilità del temperamento artistico di Angelo Maltese si rivolse con più devozione, dimostrando la maestria del fotografo. Oltre che per la bellezza e l'originalità delle sue fotografie storiche, Angelo maltese è tuttora ricordato per la creazione di un cenacolo culturale, detto "La Fontanina" che seppe trasmettere ed alimentare la sua visione dell'arte e della vita.

Pubblicato in Principale
Mercoledì, 20 Novembre 2013 15:55

Il pensiero di Maltese sull’arte fotografica

Foto per il pensiero sull arte fotografica“È invalso l’uso nelle mostre fotografiche di definire “opere” le fotografie esposte, come per le arti figurative. Io non sono di quest’avviso, ritenendo inopportuno l’accostamento della fotografia alle vere e proprie opere della creazione. La fotografia è per me, non già per quello che so fare io, ma anche per quello che fanno i maggiori in questo campo di attività, un’arte minore. Nulla esclude che a praticarla con alto e nobile intendimento possa essere invogliato un temperamento di vero artista, nel qual caso la fotografia può raggiungere espressioni di stile e poesia, pur rimanendo nell’ambito delle sue limitate possibilità, in opposto alle arti eccelse che non hanno confini e che entrano nel dominio delle cose eterne, pura e inconfondibile espressione del genio e dello spirito umano. A noi è preclusa la via della creazione, ci si offre l’interpretazione davanti alla realtà pura e vibrante del tutto vero, che la nostra sensibilità artistica dovrà saper scegliere, inquadrare e illuminare, luci ed ombre, dal bianco al nero, in un’armonia di linee, di toni, di volumi” (Angelo Maltese 1954).

Pubblicato in Vita ed opera
Mercoledì, 20 Novembre 2013 15:55

Il teatro greco

Foto per Teatro GrecoDi Angelo Maltese sono le fotografie delle prime rappresentazioni classiche del 1914 nel teatro greco di Siracusa. Nonostante la giovane età del fotografo (aveva infatti soltanto 18 anni) sin dalle prime immagini è evidente l’atteggiamento fotografico caratterizzante l’artista aretuseo il quale non si limitò mai a riproporre un’azione scenica, ma utilizzò sempre il proprio punto di vista critico e selettivo.

Le immagini di figure individuali sono caratterizzate dalla necessità della posa e dall’immobilità del gesto. Queste foto testimoniano l’espressività degli attori di teatro dei primi del ‘900. Angelo Maltese fu maestro però nella foto corale, del grande spazio che privilegiava l’insieme. Fermando con successione logica i movimenti più significativi dello spettacolo, le foto di Maltese possono inserirsi nel concetto di scena globale, dove non è solo la rappresentazione a essere esaltata, ma in cui il fotografo trova nel pubblico e nello spazio circostante un ulteriore elemento da analizzare. Dimensione scenica e pubblico diventano complementari e la luce naturale, tendente progressivamente al crepuscolo, racchiude entrambi.

Pubblicato in Vita ed opera
Mercoledì, 20 Novembre 2013 15:55

Fotografie storiche

Sono davvero numerose le fotografie storiche che l'artista siracusano Angelo Maltese scattò nel corso della sua vita. Queste meravigliose fotografie storiche sono state suddivise per temi in modo da rendere più semplice ed organica la fruizione. Nel 1914, quando aveva meno di vent'anni, Angelo Maltese produsse delle fotografie storiche delle rappresentazioni classiche al teatro greco che già mettevano in risalto il suo grandioso talento artistico. Da quando, nel 1920, Angelo Maltese aprì il suo studio fotografico, la vasta produzione di fotografie storiche fluì ininterrotta fino al triste giorno della sua scomparsa, il 26 gennaio del 1978. Dal folclore al fascismo, dalla guerra ai mestieri di un tempo, senza trascurare i paesaggi, i monumenti e i personaggi famosi, le fotografie storiche di Angelo maltese rappresentano un quadro artistico e sufficientemente esaustivo del secolo scorso. Tra le fotografie storiche sono i ritratti, così altamente espressivi dell'animo umano, a cui la sensibilità del temperamento artistico di Angelo Maltese si rivolse con più devozione, dimostrando la maestria del fotografo. Oltre che per la bellezza e l'originalità delle sue fotografie storiche, Angelo maltese è tuttora ricordato per la creazione di un cenacolo culturale, detto "La Fontanina" che seppe trasmettere ed alimentare la sua visione dell'arte e della vita.

Pubblicato in Principale
Mercoledì, 20 Novembre 2013 15:55

Il pensiero di Maltese sull’arte fotografica

Foto per il pensiero sull arte fotografica“È invalso l’uso nelle mostre fotografiche di definire “opere” le fotografie esposte, come per le arti figurative. Io non sono di quest’avviso, ritenendo inopportuno l’accostamento della fotografia alle vere e proprie opere della creazione. La fotografia è per me, non già per quello che so fare io, ma anche per quello che fanno i maggiori in questo campo di attività, un’arte minore. Nulla esclude che a praticarla con alto e nobile intendimento possa essere invogliato un temperamento di vero artista, nel qual caso la fotografia può raggiungere espressioni di stile e poesia, pur rimanendo nell’ambito delle sue limitate possibilità, in opposto alle arti eccelse che non hanno confini e che entrano nel dominio delle cose eterne, pura e inconfondibile espressione del genio e dello spirito umano. A noi è preclusa la via della creazione, ci si offre l’interpretazione davanti alla realtà pura e vibrante del tutto vero, che la nostra sensibilità artistica dovrà saper scegliere, inquadrare e illuminare, luci ed ombre, dal bianco al nero, in un’armonia di linee, di toni, di volumi” (1954).

Pubblicato in Vita ed opera
Mercoledì, 20 Novembre 2013 15:55

Il teatro greco

Foto per Teatro GrecoDi Angelo Maltese sono le fotografie delle prime rappresentazioni classiche del 1914 nel teatro greco di Siracusa. Nonostante la giovane età del fotografo (aveva infatti soltanto 18 anni) sin dalle prime immagini è evidente l’atteggiamento fotografico caratterizzante l’artista aretuseo il quale non si limitò mai a riproporre un’azione scenica, ma utilizzò sempre il proprio punto di vista critico e selettivo.

Le immagini di figure individuali sono caratterizzate dalla necessità della posa e dall’immobilità del gesto. Queste foto testimoniano l’espressività degli attori di teatro dei primi del ‘900. Angelo Maltese fu maestro però nella foto corale, del grande spazio che privilegiava l’insieme. Fermando con successione logica i movimenti più significativi dello spettacolo, le foto di Maltese possono inserirsi nel concetto di scena globale, dove non è solo la rappresentazione a essere esaltata, ma in cui il fotografo trova nel pubblico e nello spazio circostante un ulteriore elemento da analizzare. Dimensione scenica e pubblico diventano complementari e la luce naturale, tendente progressivamente al crepuscolo, racchiude entrambi.

Pubblicato in Vita ed opera

NOTA! I cookies ci aiutano a fornire i nostri servizi. Proseguendo con la navigazione accetti l'utilizzo dei cookies. Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di più sui cookies e come cancellarli Privacy Policy.

Accetto i cookies di questo sito